Oggi è caldo

Oggi è caldo.
Quel caldo che tu odiavi, perché l’estate ti ha sempre affaticato.
E il Destino, o chi per lui, è stato parecchio infame a farti andare via proprio d’estate.
E quando fa così caldo non posso non pensarti. È naturale.
Il cuore fa dei tuffi altissimi e quel vuoto non si riempie mai.
La morte è così comune, ma lo strappo che lascia non riesco a ricucirlo bene.
Quante cose ti vorrei dire, quante cose sono cambiate e quanto vorrei presentarti una persona, che, devo ammettere, un po’ ti somiglia.
Ha quelle maniere da gentiluomo che avevi anche tu.
Quanto vorrei parlarti e sapere cosa ne pensi di quello che dico.
Quanto vorrei sentirti ridere ancora o, perché no, vorrei litigare ancora.
Perché alla fine io ho saputo farti perdere le staffe più di chiunque altro e ancora non so se posso considerare questa cosa una vergogna o un vanto!
E se devo credere in un aldilà, ovunque sia, spero che tu stia alla grande, chiacchierando amabilmente, davanti a una bruschetta all’olio.
Noi qui ce la caviamo, ma a modo nostro e personalissimo, ognuno di noi sente la tua mancanza, e ti assicuro che lo spirito che volevi trasmetterci, quella guerra che combattevi ogni anno per un’unione di cuori l’hai vinta.
Alla fine l’ho capito (l’abbiamo capito) quello che intendevi.
Oggi è caldo.
E io ti penso più forte.

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.