Maturità

Della mia maturità ricordo il caldo, Plutarco impossibile, la marginale agitazione, un bar diverso, rispetto a quello che frequento ora, e i mondiali.
Banale da dire, ma sembrava un’estate come un’altra.
Gioiosa, spensierata e stranamente serena.
E non ci credo che il prossimo anno saranno passati già 10 anni.
Ero ingenua, genuina e felice.
Ora sono più consapevole, un po’ meno ingenua, ma sempre genuina (e molto modesta, soprattutto).
Sto lavorando sulla felicità e piano piano, un passo alla volta ci si arriva.
Ma tutto ciò per dire a tutti i maturandi, ansiosi e non:
Godetevi questo momento, perché dimenticherete addirittura la traccia che avete appena scritto, ma non scorderete mai le sensazioni che questo mese vi regalerà.
Poi vabbè, la mia maturità ha decisamente un vantaggio in più, è molto più memorabile!
Vuoi paragonare un’estate uggiosa, con la vittoria ai mondiali?
Mi dispiace: non c’è confronto.

Annunci

One Reply to “Maturità”

  1. Beh, la maturità è il periodo più strano della vita di un giovane. Ci si trova con un piede negli anni dell’adolescenza, da abbandonare con il diploma, e con l’altro nel mondo degli adulti. Insomma. Varcata la porta dell’aula dove si è tenuto l’orale, la sensazione che prende è quella di sentirsi veramente grandi, lontano da quella pancia mammifera che fu la scuola…

    P.S. io ricordo bene la traccia che ho scelta… Memorabile. 15 su 15.

    Piace a 1 persona

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.