Non ho molto da offrirti

E dopo un mese da quel sì, continuo a pensare che non ho molto da offrirti, ma ho da offrirti tutta me stessa.
Ancora non so se è un bene o un male.
Perché me stessa è un ammasso informe di virtù e vizi che non hanno linee ben definite, sfumano continuamente dai colori più accesi a quelli più spenti, ma mi consolo pensando che tutti sono così, con i loro pezzi opachi e brillanti, con la loro luce e la loro ombra.
Ho poco da offrirti, un cuore un po’ ammaccato, un paio d’occhi scuri che non riescono a fissare bene la realtà e si muovano da una parte all’altra, tanti dubbi e insicurezze, rabbia feroce a volte, ma anche ilarità e tenerezza, un’intera schiena dove posare i pesi e tanta voglia di felicità.
La felicità non è scontata ed è paradossalmente sofferta, la felicità è una scelta che si conferma ogni giorno e con te ogni giorno voglio essere felice.
Ma felice da far schifo!

 

Tornare

“E perché sei tornata?”
Mi chiedono.
Penso che tornare è necessario.
Tornare da un viaggio dove si assaporano realtà diverse è ancora più necessario per apprezzare la propria di realtà.
Tornare è ricordare e io che sono affetta da questa oscura nostalgia costante, credo che tornare sia un po’ sorridere alla propria dimensione, portando nel cuore e negli occhi la dimensione che inevitabilmente si abbandona.
Tornare è anche cambiare e magari mettere in pratica gli insegnamenti vissuti e sperimentanti nel periodo d’assenza.
Tornare significa novità e cambiamento.
Tornare significa ricominciare a scrivere.

10 verità. (22) Tema: matrimonio.

  1. Tra 5 giorni mi sposo.
  2. Ormai è notizia sputtanata, quindi posso sputtanarmi anche qui, anche se devo dire che sono stata abbastanza discreta in questi mesi.
  3. Ogni volta che lo dico ancora non ci credo, percepisco questi ultimi giorni come lunghissimi e interminabili, e devo ammettere che sono passati più velocemente i mesi rispetto ai giorni.
  4. Io e il mio futuro marito abbiamo organizzato tutto nel giro di 2 mesi.
  5. Le mie sorelle e le mie amiche hanno organizzato un addio al nubilato bellissimo! È stata una giornata meravigliosa piena di risate e sorrisi e di affetto. Mi sono divertita ed emozionata profondamente.
  6. È servita una notizia del genere per interrompere quasi 10 anni di silenzio con una persona a cui ero molto legata, e la cosa sorprendente è che, malgrado i nostri trascorsi turbolenti, mi ha augurato tanta felicità e mi ha abbracciato.
    È stato un abbraccio spontaneo e sincero e mi ha scaldato.
    Sono tuttora piacevolmente colpita e contenta di quel gesto.
  7. Molte persone hanno reagito alla notizia con sorpresa sorridente.
    E mi ha colpito piacevolmente anche questa strana gioia che diffonde la notizia di un matrimonio.
  8. Oltre alla coltre di festa che aleggia accanto a me, vedo questo periodo come un traguardo e un nuovo inizio. E settembre profuma sempre di inizi e buoni propositi. Io, in cuor mio, covo i migliori.
  9. Non sono agitata.
  10. Sono molto felice.